(IN)CROCIARE

(IN)CROCIARE

Gio’ è un appassionato enigmista, e attende ogni settimana il giovedì, quando esce la “Settimana Enigmistica”.
Sopporta perciò il dolore di vedere la scritta “parole crociate“, e si chiede quale oscura ragione abbia giustificato questo obbrobrio linguistico. Fra l’altro i verbi che incominciano con in- sono una straordinaria ricchezza della lingua italiana. Dante ne ha usati molti, fino al famoso indiarsi, accostarsi a Dio.

“De Serafìn colui che più s’indéa”